Convenzione di negoziazione assistita da un avvocato (art. 6 L. 162/2014)

Ultima modifica 10 dicembre 2021

L’art.6 della Legge n. 162/2014 prevede, a decorrere dall’11/11/2014, la convenzione di negoziazione assistita da almeno un avvocato per parte per le soluzioni consensuali di separazione personale, di divorzio e di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio.

Per proporre la domanda di divorzio occorre comunque che siano trascorsi i termini di 12 mesi dalla data di presentazione dei coniugi davanti al Presidente del Tribunale nel caso di separazione giudiziale e di 6 mesi nel caso di separazione consensuale.

La procedura, in mancanza di:

  • figli minori;
  • figli maggiorenni incapaci o portatori di handicap grave ai sensi dell’art. 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104
  • figli maggiorenni non autosufficienti

prevede la trasmissione dell'accordo sottoscritto, a cura degli avvocati, al PROCURATORE DELLA REPUBBLICA presso il Tribunale competente che, quando non ravvisa irregolarità, comunica agli avvocati il NULLA OSTA per gli adempimenti.

In caso, invece, di presenza di:

  • figli minori
  • figli maggiorenni incapaci o portatori di handicap (L. 104/92)
  • figli economicamente non autosufficienti

l’accordo raggiunto deve essere trasmesso, a cura dell’avvocato ed entro il termine di 10 giorni, al Procuratore della Repubblica presso il tribunale competente, il quale, se ritiene che l’accordo risponda agli interessi dei figli lo AUTORIZZA.

L’avvocato, una volta ottenuto il nulla osta o l’autorizzazione da parte del Pubblico Ministero, dovrà trasmettere l’accordo entro 10 giorni dalla comunicazione alle parti del provvedimento da parte del Pubblico Ministero stesso, al Comune di:

celebrazione del matrimonio in forma civile

  • celebrazione del matrimonio in forma religiosa
  • trascrizione del matrimonio celebrato all’estero (da due cittadini italiani, o da un cittadino italiano e un cittadino straniero)

Il mancato inoltro dell'autorizzazione nei termini previsti, comporterà l'applicazione di una sanzione amministrativa da 2 mila a 5 mila Euro.

L’accordo da inoltrare al Comune di Lessolo potrà essere inviato dall'avvocato, previa apposizione della sua firma digitale:

o inviando la documentazione in originale o copia autenticata:

  • via fax al n. 0125-58115
  • via posta ordinaria o raccomandata;
  • manualmente al protocollo del Comune.

La convenzione di negoziazione assistita può essere trasmessa anche da un solo avvocato (circolare n. 6/2015 Ministero Interno) insieme al modello ISTAT compilato, al fine della rilevazione statistica dovuta per legge.

Attenzione:

Fino a quando non si è ottenuto il divorzio, il matrimonio non sarà definitivamente sciolto e le persone risulteranno regolarmente coniugate a tutti gli effetti di legge, e come tale risulterà sulla documentazione e certificazione rilasciata sia dall'ufficio di stato civile che dell'anagrafe.

La separazione non viene registrata negli archivi dell'Anagrafe della popolazione.

Modello Istat
Allegato formato pdf
Scarica